Cosa visitare

4 gite economiche in provincia di Lecco

4 gite economiche in provincia di Lecco è quello che vi vogliamo proporre oggi noi di emozionidiviaggi.it.

Si, avete capito bene, gite economiche perchè vi vogliamo consigliare qualche posto bello da visitare ma con un’ occhio a risparmiare qualcosa.

Siete stufi delle solite visite guidate dove dovete spendere minimo dai 10 euro in sù ?

Allora leggete questo articolo dove vi proponiamo delle mete economiche con un’ occhio al portafoglio.

In questo caso sono tutte escursioni di trekking, quindi non dovrete spendere nulla.

Ecco le 4 gite economiche in provincia di Lecco da noi proposte:

  • Contents

    Il Parco del Monte Barro

Il parco naturale del Monte Barro è un’area naturale protetta gestita da un consorzio con sede a Galbiate.

La sede del parco è collocata in Galbiate, presso Villa Bertarelli, dove ha sede anche il centro regionale Flora Autoctona della Lombardia.

In località eremo del Monte Barro, nel centro parco per l’educazione ambientale, sono realizzati il principale centro visite del parco (dotato di un ostello e bar-ristorante), un’aula didattica e il Museo archeologico del Barro, che espone i principali reperti rinvenuti nelle campagne di scavo archeologico.

Perchè la scelta di questo luogo?  Panorami magnifici sul lecchese, una bella escursione di trekking, possibilità di picnic, parcheggi comodi in Piazzale Golfari.

Il Monte Barro
Punto panoramico
  • San Pietro al Monte a Civate

L’abbazia di San Pietro al Monte è un complesso architettonico di stile romanico, situato nella valle dell’Oro nel comune di Civate in provincia di Lecco.

Perchè scegliere questo luogo?

Il percorso è molto semplice, senza pericolo e adatto anche a chi si sta avvicinando all’ escursionismo per le prime volte.

Adiacente la basilica c’è un prato tenuto costantemente rasato dove è possibile fare un picnic, riposarsi e ammirare un bellissimo panorama verso il lago di Annone e le montagne circostanti.

L’avvicinamento in macchina è comodissimo. Civate si trova poco prima di Lecco ed è facilmente raggiungibile con la superstrada. Alla partenza del sentiero sono presenti inoltre numerosi parcheggi così da non avere problemi a lasciare la vettura.

La Basilica di San Pietro al Monte a Civate
Il panorama
  • La Rocchetta di Airuno

Il Santuario della Rocchetta domina il paese di Airuno dalla sommità di una collina a picco sul fiume Adda, dalla quale si gode un meraviglioso panorama sulla valle, sui Monti Tesoro e Linzone e sul massiccio del Resegone.

Il Santuario sorge sulle fondamenta di un antico castello.

Al Santuario si accede percorrendo una strada acciottolata pedonale che parte dalla Chiesa parrocchiale del paese, presso la quale conviene lasciare l’auto.

Lungo il percorso si trovano 7 cappelle settecentesche con i misteri della passione e la ripida Scala Santa di 130 gradini.

Sul lato sinistro della chiesa vi è una loggia dalla quale ammirare il panorama.

Il santuario della Rocchetta di Airuno
Panorama dal santuario
  • Il Castello dell’ innominato a Vercurago

A cinque chilometri da Lecco si trova questo castello posto 180 metri sopra il livello del lago.

E’ raggiungibile a piedi attraverso un breve sentiero panoramico in circa 30 minuti.

Il percorso parte dal Santuario di San Girolamo, dove si parcheggia l’ auto e passa dalla cappella dedicata al Santo.

I resti del castello sono un recinto quadrangolare con una torre sbrecciata, trasformata nel 1902 in una cappella.

La tradizione popolare ha voluto considerare questo come il luogo al quale si è ispirato Alessandro Manzoni per ambientare il castello dell’Innominato per via della sua collocazione impervia e arcigna dalla quale si domina il Lago di Garlate, il Monte Barro e l’abitato di Vercurago.

E’ una meta ideale per una passeggiata facile in tutte le stagioni.

Castello dell' innominato
Le mura esterne del castello