Cosa visitare

L’Acquario di Genova

L’Acquario di Genova è il più grande acquario italiano.

E’ terzo in Europa, dopo quello di Mosca, in Russia e quello di Valencia, in Spagna e il nono nel mondo.

Si trova a Ponte Spinola, nel cinquecentesco porto antico di Genova.

Di proprietà di Porto Antico di Genova SpA e gestito dalla società Costa Edutainment SpA, è inaugurato nel 1992 in occasione delle Colombiadi, ossia della Expo celebrativa del cinquecentesimo anniversario della scoperta dell’America.

La progettazione della struttura e dell’area limitrofa è dell’architetto Renzo Piano, l’allestimento degli interni è  curato dall’architetto Peter Chermayeff.

Successivamente è a più riprese ampliato.

Al momento della sua inaugurazione è il secondo Acquario più grande al mondo. Dall’apertura al 2014 l’ Acquario di Genova è visitato da oltre 25 milioni di visitatori, con una media di 1,2 milioni all’anno.

Il percorso di 2 ore e 30 minuti comprende 39 vasche cui si aggiungono le 4 a cielo aperto del Padiglione Cetacei inaugurato nell’estate del 2013.

La superficie totale della struttura è di 27.000 metri quadrati.

Le vasche ospitano circa 15.000 animali di 400 specie diverse tra pesci, mammiferi marini, uccelli, rettili, anfibi, invertebrati in ambienti che riproducono quelli originari delle singole specie con evidenti finalità didattiche.