Cosa visitare

I borghi a bandiera arancione del Touring Club

I borghi a bandiera arancione del Touring club è quello che vuole proporti oggi emozionidiviaggi.it

La bandiera arancione è un riconoscimento di qualità turistico-ambientale conferito dal Touring Club Italiano (TCI) ai piccoli comuni dell’entroterra italiano (massimo 15.000 abitanti) che si distinguono per un’offerta di eccellenza e un’accoglienza di qualità.

L’idea è nata nel 1998 a Sassello (in Liguria), dall’esigenza dell’ente regionale di promuovere e valorizzare l’entroterra.

Il TCI, quindi, sviluppò un modello di analisi (detto modello di analisi territoriale o MAT) per individuare le prime località meritevoli.

In seguito il riconoscimento è stato promosso su scala nazionale, individuando piccole località d’eccellenza in ogni regione. Il gruppo, a giugno 2020, comprende 247 borghi.

Il progetto è l’unico italiano inserito dall’Organizzazione mondiale del turismo (World Tourism Organization) fra i programmi realizzati con successo per uno sviluppo sostenibile del turismo in tutto il mondo.

Nel 2002, gli allora 16 comuni con “bandiera arancione” a Dolceacqua, diedero vita all’Associazione dei Paesi Bandiera Arancione, con lo scopo di riunirli per aumentare il turismo.

Nelle foto qui sotto potete ammirare i seguenti borghi certificati:
  • Agliè in Piemonte in provincia di Torino con il suo castello ducale
  • Il centro storico di Fontanellato in provincia di Parma (Emilia Romagna)
  • Il panorama di Civitella Alfadena (AQ), in Abruzzo
  • I trulli di alberobello in Puglia

Tante, sono le iniziative per valorizzare e promuovere questi splendidi borghi che meritano di essere visitati.