Cosa visitare

La Cattedrale di San Lorenzo a Genova

La Cattedrale di San Lorenzo è, da sempre, il centro religioso, storico e artistico della città di Genova.

Ne rappresenta la storia cittadina poiché, durante la lunga vita della Repubblica di Genova, ne costituiva, insieme al vicino Palazzo Ducale, il suo centro politico e religioso.

E’ consacrata al santo il 10 ottobre del 1118 da papa Gelasio I I quando ne esistevano solo l’altare e una zona circostante, riservata alla preghiera, ma nessuna struttura in elevato.

Nel corso del XII secolo è costruita, ma ancora nel terzo quarto del secolo restava incompiuta e priva di una facciata vera e propria.

All’ interno della Cattedrale di San Lorenzo è allestito il Museo del Tesoro.

E’ un capolavoro della museografia progettato da Franco Albini che conserva gli oggetti del Tesoro.

Alcuni di questi hanno rappresentato e continuano a incarnare lo spirito della città.

Troviamo il Sacro Catino, la Cassa Processionale di San Giovanni Battista e la Croce degli Zaccaria.

Visitabile all’interno di San Lorenzo è il Battistero di San Giovanni con l’antica chiesa di Santa Maria della Vittoria.

Collegato alla Cattedrale è il suo Chiostro dei Canonici, eretto nel XII secolo e tuttora sede del Museo Diocesano.

Ecco perché si può parlare di Complesso monumentale di San Lorenzo.

Cattedrale di San Lorenzo
Esterno della cattedrale
Cattedrale di San Lorenzo
La navata
Cattedrale di San Lorenzo
Navata laterale
La Cattedrale di San Lorenzo
Interno della cattedrale