Cosa visitare

La Villa Cramer ad Alserio

Villa Cramer di Alserio (CO), sorge nei luoghi della famosa battaglia di Tassera del 1160 tra il Barbarossa e i comuni dell’ erbese. Un’ inedita visita è quella del complesso ottocentesco che vi vogliamo proporre oggi.

Gli ospiti potranno rivivere le atmosfere della villeggiatura di fine ottocento: dalla passeggiata nell’ immenso parco romantico, con vista sul lago di Alserio – un tempo proprietà della villa – alla visita degli antichi cucinoni, rimasti intatti nel tempo.

Il percorso continuerà nell’ eclettica cappella privata della dimora e nelle bellissime scuderie a semicerchio, per concludersi nei giardini terrazzamenti coltivati del padrone di casa.

La Villa Cramer è edificata tra il 1844 ed il 1845. In precedenza la proprietà dove sorge la villa è dell’ Ospedale Maggiore di Milano e successivamente della famiglia Imbonati.

Nel 1844 agli Imbonati successe il barone Giuseppe Patroni il quale erisse, su progetto di Luigi Chierichetti, la nuova lussuosa abitazione. Dalla fine di quel secolo la villa è di proprietà della famiglia Cramer.

Tra gli aneddoti raccontati anche l’ insediamento alla fine dell’Ottocento, all’ interno della villa, dell’ harem del Kedivè (ovvero il Sultano) d’ Egitto Ismail Pascià.

Qui sotto, potete ammirare la cappella privata della dimora, l’ esterno della villa, l’ affaccio della villa sul Lago di Alserio.

Villa Cramer
Chiesa in stile eclettico della villa
Villa Cramer
Giardino della villa
Villa Cramer
Panorama sul lago di Alserio
La Villa Cramer
Giardino della Villa, il retro