Cosa visitare

La Villa Olmo a Como, uno splendido edificio in stile vittoriano

Villa Olmo si trova a Como ed è il luogo di cui oggi noi di emozionidiviaggi.it ti vogliamo parlare.

La Villa, merita di essere visitata per i suoi affreschi e per i suoi giardini che si affacciano sul Lago di Como.

La villa è uno splendido edificio in stile vittoriano, con l’ eleganza neoclassica che si sposa al grande giardino all’ inglese e un “parterre” mozzafiato all’ ingresso della villa.

Dentro, affreschi e bassorilievi, arredi d’ epoca e il fascino di una dimora nobiliare di altri tempi.

Questo è molto altro è Villa Olmo a Como, recentemente ristrutturata grazie al progetto ” Tra ville e giardini del lago di Como. Navigare nella conoscenza.”

Si tratta di un percorso articolato per riqualificare i compendi di Villa Olmo e di Villa Saporiti (di proprietà pubblica).

Per quanto riguarda il parco è riqualificato, con l’ imminente creazione di un’ enorme orto botanico.

Per chi ama l’architettura e l’ arte dei secoli 700′ – 800′, ma anche per chi vuole godersi una passeggiata con panorama lacustre da una posizione privilegiata, è una meta da non perdere.

Villa Olmo deve il suo nome, secondo una tradizione non documentata, alla preesistente presenza nell’ area, di due distinti esemplari di olmo, molto vecchi e di grandi dimensioni.

E’ realizzata in stile neoclassico tra il 1782 ed il 1787 dall’ architetto ticinese Simone Cantoni , per conto di Innocenzo Odescalchi.

L’ ispirazione neoclassica si manifesta in pieno nella facciata, il cui corpo centrale, rilevato in avanti, presenta cinque archi d’ ingresso sovrastati da sei colonne ioniche alternate a medaglioni raffiguranti filosofi.

Nel 1824, con la morte del marchese Odescalchi, la Villa passò alla famiglia Raimondi.

Questa vi ospitò illustri personaggi della storia italiana ed europea (Giuseppe Garibaldi, la famiglia imperiale di Ferdinando I d’Austria).

E’ venduta nel 1883 ai duchi Visconti di Modrone, il cui stemma in pietra è posizionato al centro della balaustrata che corona l’ edificio.

Nel 1925 è ceduta al Comune di Como che due anni dopo, in occasione del primo centenario della morte di Alessandro Volta vi allestì l’Esposizione Internazionale Voltiana.

Da allora la Villa è sede prestigiosa di mostre, manifestazioni e convegni.

La Villa Olmo di Como
Esterno della villa
A Como la Villa Olmo
Il soffitto con affreschi
A Como la Villa Olmo
Sala convegni
A Como la Villa Olmo
Il salone interno