Cosa visitare

La Villa della Regina a Torino

La Villa della regina, è per secoli la residenza di molte sovrane sabaude, a partire dalla moglie di Maurizio di Savoia, Ludovica.

Proprio alle sue illustri padrone di casa deve oggi il suo nome.

La villa è situata sulla Collina di Torino nel quartiere borgo Po ed è proprio Maurizio di Savoia, fratello di Amedeo I, a volerne la realizzazione, affidando nel 1615 il progetto all’ architetto Ascanio Vitozzi e, dopo la morte di quest’ultimo, a Carlo e Amedeo di Castellamonte.

Secondo il progetto originale, la villa avrebbe dovuto assumere le sembianze di una sontuosa residenza di campagna, con tanto di vigneti.

Nel 1994, la villa è proprietà dei beni artistici dello Stato, per far sì che abbia inizio il progetto di recupero e restauro dell’edificio.

Oggi il complesso della Villa della Regina è visitabile.

All’ interno dell’ affascinante edificio seicentesco in stile barocco, possono essere ammirate numerose tele di artisti come Daniel Seiter e Giovanni Battista Crostato.

Di particolare bellezza sono gli splendidi gabinetti cinesi in legno laccato e dorato che si trovano al suo interno.

Villa della Regina, si trova a Torino, Strada Comunale Santa Margherita 79.

Nel 2016 la residenza ha registrato 60.662 visitatori.

E’ parte del circuito delle Residenze sabaude in Piemonte e dal 1997 è iscritta alla Lista del Patrimonio dell’ umanità come parte del sito seriale UNESCO Residenze Sabaude.

A Torino la Villa della Regina
Esterno e fontana della villa
A Torino, la Villa della Regina
L’ appartamento del Re
La villa della regina
Il salone principale
A Torino, la Villa della Regina
Il giardino della villa
A Torino, la Villa della regina
Il panorama dalla villa